pulire il termocamino
pulire il termocamino

Come pulire il termocamino? Scopri i nostri consigli

Esistono vari modi per pulire il termocamino e vale la pena metterli in pratica, in quanto comunque si tratta di uno strumento in grado di essere davvero prezioso, ma allo stesso tempo ha bisogno di una costante manutenzione.

Il termocamino è un evoluzione del classico camino, ed in particolare, è in grado di produrre più quantità di calore con lo stesso consumo di un caminetto davvero normale. Il sistema del termocamino permette di riscaldare gli ambienti con l'utilizzo di vari bocchettoni potendo contare sulla spinta che si basa sul lavoro di pompe di calore. Il termocamino riesce anche a far risparmiare, da un punto di vista economico e da un punto di vista ambientale, ma è chiaro che anche se il motore necessita di pulizie e quindi bisogna sempre tenerlo sotto controllo, se avete deciso di pulire il termocamino, allora vi servirà una paletta, oltre ad un secchiello, una spugnetta ruvida ed un bel po' di sapone.

Il termocamino somiglia ad un focolare e solitamente, è realizzato con ghisa oppure acciaio, e una serie di materassini di lana, di vetro, oppure di roccia. Il termocamino è composto da un'ampia camera di combustione ed in più è in grado di aumentare l'autonomia grazie all'utilizzo di legna, oppure di pellet.

La pulizia termocamino è molto simile a quella di un camino tradizionale in quanto serve comunque fare in modo che tutto sia sotto controllo così da poter garantire un corretto funzionamento.

La struttura, così come è realizzata, facilita l'auto pulizia soprattutto nella parte interna, dove vi è la combustione, aiuta molto in questo senso. Invece per quanto riguarda la parte esterna, è necessario tenere sotto controllo tutto magari con l'utilizzo di una paletta ed un pennello, che vi permetteranno innanzitutto di portare via la cenere in eccesso. La cenere deve essere tolta con la paletta, con secchiello e poi il vetro, deve essere pulito e strofinato con una spugnetta ruvida, piena di acqua calda e magari il sapone per i bordi. Successivamente bisognerà effettuare la pulizia della canna fumaria, almeno una volta all'anno, per fare in modo che ci sia un giusto tiraggio dell'aria comburente.

Ad aiutare, c'è anche la possibilità di pulire le piastrelle così da dare un effetto molto più limpido al vostro termocamino e soprattutto, l'intera manutenzione vi garantirà un aspetto migliore e un funzionamento di tipo ottimale. Pulire la parete interna, infine, comporterà di smontare il comignolo e procedere con olio di gomito e una spugnetta ruvida insieme ad un impegno buono, se no non si otterrà il risultato desiderato.


Blueconsultants.it è un blog italiano gratuito, REGISTRATI GRATUITAMENTE!