Saracinesche per garage
Saracinesche per garage

Saracinesche per garage: come sceglierle?

Le saracinesche per garage si distinguono soprattutto in base all'ingombro, il tipo di movimentazione per l’apertura e i lavori di muratura necessari per l'installazione. Ovviamente anche l’aspetto estetico è un fattore da non tralasciare, soprattutto se il portone viene installato nella parte frontale della casa. Non va poi dimenticata la sicurezza, perché la chiusura del garage deve garantire l'impossibilità di entrare per eventuali ladri. A questo proposito ci sono dispositivi anti-effrazione e materiali particolarmente robusti utili a proteggere il contenuto del box.

Gli elementi per scegliere le porte da garage

Per scegliere una porta per il garage è importante conoscere le dimensioni del box auto, verificando l'ingombro che può avere la porta e quale sia lo spazio destinato all'apertura. In seconda battuta è doveroso pensare alle caratteristiche desiderate. Ad esempio la robustezza, per proteggere meglio la vettura o ciò che è contenuto nel box, quindi la coibentazione e il design per rispondere adeguatamente alle linee della casa. Il terzo passaggio verso la scelta prevede di concentrarsi, sempre in relazione alle dimensioni e agli spazi, sul sistema di apertura: basculante, sezionale, scorrevole, a soffietto o a libro, a serranda. Ognuno dei sistemi offre peculiarità differenti, quindi è bene fare un'analisi attenta.

I sistemi di apertura delle saracinesche per il garage

La selezione delle saracinesche per garage dipende molto dal tipo di apertura. Quali sono le specificità? Le basculanti per il garage si presentano in vari modelli, ma principalmente riconducibili a due sistemi: a molla o a contrappesi. Nel secondo sistema i contrappesi si muovono verso l'alto grazie ai contrappesi laterali, che scendono automaticamente all'atto dell'apertura. L'operazione si esegue facilmente, anche se le dimensioni sono grandi. All'interno c'è un paracadute, in modo che l'eventuale rottura delle funi non possa mettere in pericolo la persona che sta aprendo o chiudendo il box. Si prestano inoltre all'inserimento di materiale isolante per la coibentazione e i prezzi variano tra i 400 e i 2 mila euro.

Il portone sezionale, invece, non è molto diffuso in Italia, ma riscuote ora maggiore apprezzamento. Si muove verso l'altro senza usare contrappesi. Si apre a scomparsa grazie allo scorrimento sulle guide. Allineandosi al soffitto non ha bisogno di molto spazio, inoltre va precisato che, a differenza della basculante, il portone sezionale è silenzioso e si può automatizzare il movimento. Il suo costo varia tra i 1.000 e i 3 mila euro.

Le altre porte per il box auto

Tra le saracinesche per garage c'è quella scorrevole, che si apre orizzontalmente, scorrendo lungo la parete. La si sceglie in genere soprattutto per l’estetica, solitamente di alto livello in tutti i modelli proposti. Si raccoglie, però, sulla parete laterale con le guide, quindi è necessario un po' di spazio, anche se alcuni modelli si adattano facilmente ai box auto di misure più contenute. Il prezzo minimo è di circa 1.500 euro, ma può salire a seconda del modello e delle opzioni scelte. Le porte da garage a serranda offrono un'apertura ad arco e questo permette di ridurre gli ingombri, perché basta strutturare la porta in modo da essere completamente arrotolata, manualmente o elettronicamente, per contenere il raggio di movimento. Essa distingue dal portone sezionale perché necessita di particolari lavori di muratura. Se si opta per questo tipo di saracinesche si devono spendere tra i 1.200 e i 3 mila euro.

Porte a soffietto e movimento automatico

Le porte con chiusura a libro non vedono una grande applicazione nelle case, perché sono solitamente impiegate in strutture di grandi dimensioni, quindi industriali. Sono robuste e hanno una guida a terra che consente di optare per la versione manuale o per quella automatica. L'acquisto prevede una spesa tra i 1.000 e i 20 mila euro, a seconda delle dimensioni. Le saracinesche per garage, in base alla tipologia dell'apertura selezionata, possono essere manuali oppure elettrificate.

Le porte da garage automatizzate funzionano con un telecomando a radiofrequenza che permette di aprire e chiudere senza alcuno sforzo e restando a una certa distanza, così da preparare il box ad accogliere l'automobile mentre si arriva, velocizzando i tempi e senza far scendere l'automobilista quando piove o fa freddo. Il telecomando non può essere duplicato facilmente, quindi garantisce un alto livello di sicurezza rispetto ai tentativi di intrusione. In questo caso il prezzo dipende dal tipo di garage, dalle dimensioni e dalle funzioni.


Blueconsultants.it è un blog italiano gratuito, REGISTRATI GRATUITAMENTE!